Home Corso di Trading Approfondimenti Ipercomprato e Ipervenduto: Cosa sono e come comportarsi

Ipercomprato e Ipervenduto: Cosa sono e come comportarsi

In questo articolo parleremo di un aspetto dei prezzi molto importante che ci offre parecchie informazioni per costruire le nostre strategie di trading online: le zone di Ipercomprato e Ipervenduto.

Di sicuro ti sarà capitato di aver già sentito questi termini che sono comuni sia a chi pratica Forex Trading che per gli investitori che preferiscono le Opzioni Binarie, oggi scopriremo cosa sono tecnicamente le zone di Ipercomprato e Ipervenduto, quali indicatori le definiscono graficamente e come comportarci operativamente in queste situazioni.

Ti ricordo che puoi iscriverti gratuitamente su iForexTrading.it per accedere ai nostri corsi di trading gratuiti, rimanere aggiornato sugli ultimi articoli e strategie e iscrivendoti riceverai direttamente nella tua email il Trading Starter Pack con tanto materiale utile da scaricare e studiare per diventare un vero Trader.

Zona di Ipercomprato

In Analisi Tecnica con il termine Ipercomprato si intende una situazione di mercato in cui i prezzi hanno subito un eccessivo movimento al rialzo. Di conseguenza, quando il prezzo si muove in zona di ipercomprato, ci si aspetta un successivo movimento verso la media, comunque ribassista.

Quando parliamo di Ipercomprato non ci riferiamo ad un aumento dei volumi di acquisto ma piuttosto ad un valore assoluto del prezzo troppo alto rispetto alla sua media temporale.

Quindi possiamo definire la zona di Ipercomprato come quel momento in cui i prezzi si spingono troppo al di sopra della loro media di periodo e dato che il prezzo è adesso troppo alto possiamo aspettarci un imminente ritorno dei prezzi verso il basso.

Vediamo un esempio:

ipercomprato

Il grafico sopra indica un momento in cui i prezzi si sono spinti di colpo troppo in alto creando una zona di ipercomprato per poi ritornare verso la propria media mobile a 20 periodi contrassegnata dalla linea continua di colore blu.

Esistono diversi indicatori molto efficaci per individuare le zone di ipercomprato ma li vedremo nei prossimi paragrafi.

Zone di Ipervenduto

Analogamente per le zone di Ipercomprato, le zone di Ipervenduto indicano un momento di mercato in cui i prezzi si sono spinti troppo in basso rispetto alla propria media di periodo e quindi ci aspettiamo un imminente movimento di ritorno rialzista verso la propria media.

Vediamo un esempio:

zona di ipervenduto

In questo caso i prezzi si sono spinto troppo in basso uscendo completamente dai ranghi della propria media mobile, finita la spinta ribassista iniziano a salire verso la propria media mobile.

Indicatori di Ipercomprato e Ipervenduto

Adesso che abbiamo capito cosa sono le zone di Ipercomprato/Ipervenduto, vediamo gli strumenti abbiamo a disposizione per individuarle correttamente sui grafici dei mercati.

In questo intento ci viene come sempre in aiuto la piattaforma di trading Metatrader, che trovi anche nel Trading Starter Pack che ti è arrivato via email dopo l’iscrizione al nostro sito.

Nell’installazione standard di Metatrader troviamo una buon elenco di indicatori che possiamo utilizzare per il nostro trading online, quelli che servono a noi in questo momento sono:

Questi sono gli indicatori più affidabili e maggiormente utilizzati dai Trader di tutto il mondo per individuare le zone di ipercomprato/ipervenduto, vediamo come si presentano sul grafico.

Ti ricordo che per utilizzare Metatrader devi avere un conto demo presso un Broker online, se non hai ancora un conto demo valuta di iscriverti con uno dei Broker consigliati nella tabella qui sotto visto che oltre al conto demo e all’accesso a Metatrader ti offrono anche 25€ di bonus di benvenuto se ti iscrivi adesso.

Se hai già un conto demo con un altro broker puoi comunque iscriverti a questi visto che riceverai comunque il bonus senza dover versare nulla quindi è un peccato perderlo 😉

BrokerDemoBonusLicenzeDepositoSito
Broker xm.com
Gratuito
25€ Richiedi
CySEC 120/10, CONSOB, Mifid
Min. 5€
sito broker xmrecensione broker
broker markets.com
Gratuito
25€ Richiedi
CySEC 092/08, CONSOB, MiFid
Min. 100€
sito broker xmrecensione broker
broker iforex.com
Gratuito
25€ Richiedi
CySEC 143/11, CONSOB, MiFid
Min. 100$
sito broker iforexrecensione broker
VEDI LA LISTA COMPLETA

Ritorniamo ai nostri indicatori:

ipervenduto rsi stocastico ipercomprato

Nel grafico abbiamo inserito nella stessa schermata di Metatrader sia l’indicatore RSI che l‘indicatore Stocastico; entrambi si manifestano sotto il grafico dei prezzi e consistono in una linea continua che oscilla tra i valori 0 e 100.

Il valore ‘0‘ indica la massima zona di ipervenduto, mentre il valore ‘100‘ indica la massima zona di ipercomprato.

Vediamo operativamente come utilizzare i singoli indicatori.

Indicatore RSI o Indice di Forza Relativa

Questo indicatore mette in relazione la media delle chiusure al rialzo con la media delle chiusure al ribasso di uno strumento finanziario in un determinato intervallo temporale.

Si forma quindi un oscillatore che si muove in un range da 0 a 100, ma il mercato si intende in fase di ipercomprato quando supera il livello 70 e di ipervenduto quando scende al si sotto del suo livello 30.

Utilizzare operativamente l’indicatore RSI è molto semplice e basta seguire alcune regole prima di entrare a mercato.

Accademicamente si entra con ordini BUY quando la linea dell’indicatore si muove in zona di ipervenduto per poi risalire tagliando al rialzo la linea del livello 30, come nell’esempio sottostante:

indicatore rsi ipervenduto

Procedimento inverso quando la linea dell’indicatore si muove nella propria zona di ipercomprato quindi sopra il livello 70.

In questa occasione entreremo con un ordine di vendita, quindi SELL, appena vedremo la linea dell’indicatore muoversi in zona di ipercomprato per poi tagliare dall’alto verso il basso la linea del livello 70, vediamo un esempio:

ipercomprato rsi

Questi sono esempi accademici di trading online quindi non investite il vostro denaro operando soltanto con l’indicatore RSI e le zone di ipervenduto e ipercomprato ma fate qualche prova con un conto demo gratuito o se proprio volete con i 25€ di bonus che i broker qui sotto vi offrono, più avanti vedremo come strutturare una vera e propria strategia di trading.

BrokerDemoBonusLicenzeDepositoSito
Broker xm.com
Gratuito
25€ Richiedi
CySEC 120/10, CONSOB, Mifid
Min. 5€
sito broker xmrecensione broker
broker markets.com
Gratuito
25€ Richiedi
CySEC 092/08, CONSOB, MiFid
Min. 100€
sito broker xmrecensione broker
broker iforex.com
Gratuito
25€ Richiedi
CySEC 143/11, CONSOB, MiFid
Min. 100$
sito broker iforexrecensione broker
VEDI LA LISTA COMPLETA

Oscillatore Stocastico

L’oscillatore Stocastico mostra sempre i livelli di ipercomprato e ipervenduto di un mercato ma variano i livelli che vengono impostati su 80 per l’ipercomprato e 20 per l’ipervenduto.

Oltre a questa differenza, noterete subito che mentre l’indicatore RSI ha una sola linea, l’Oscillatore Stocastico ne mostra invece 2 dette: linea dell’indicatore e linea del segnale.

Vediamolo applicato ad un grafico:

operatività oscillatore stocastico

L’operatività in questo caso è leggermente diversa infatti per scattare un segnale di vendita, ad esempio, è necessario che:

  1. Entrambe le linee si muovono al di sopra del livello 80;
  2. La linea del segnale tagli al ribasso la linea dell’indicatore mentre si trovano entrambe sopra il livello 80;
  3. Entrambe le linee tagliano al ribasso il livello 80;

In questo caso possiamo considerare scattato il segnale di vendita e possiamo entrare SELL a mercato, come nell’immagine seguente:

operatività oscillatore stocastico sell

Il segnale di acquisto invece scatta quando si verificano tutte le seguenti condizioni:

  1. Le linee dell’indicatore si muovono al di sotto del livello 20;
  2. La linea del segnale taglia al rialzo la linea dell’indicatore;
  3. Entrambe tagliano al rialzo il livello 20;

Vediamo un esempio:

operativita-oscillatore-stocastico-buy

Conclusioni

Sembra tutto molto semplice vero? Ovviamente non è tutto oro quel che luccica, infatti una strategia di trading basata semplicemente sull’indicatore RSI o sull’Oscillatore Stocastico non potrebbe che portare al fallimento nonostante l’enorme potenziale di questi indicatori.

Il Web è pieno di “maestri” del trading online che vi invitano a fare forex trading o ad investire in azioni “insegnando” la strategia dell’indicatore RSI magari abbinato all’Oscillatore Stocastico, vi assicuro che questo non basta per guadagnare davvero con il trading online.

Le zone di Ipervenduto e Ipercomprato funzionano ma fanno parte di quelle conoscenze che dovete applicare quando analizzate un mercato e sempre all’interno di un contesto più grande.

Se ad esempio la mia strategia di trading mi sta dicendo che a breve il trend di mercato si invertirà, magari ho notato una figura di inversione del trend o qualche altro segnale, sicuramente se il prezzo entra in zona di ipercomprato quest’ultima informazione rafforzerà la mia idea di una imminente inversione del trend.

Con questo voglio far passare il messaggio che il Trading online è una professione molto ampia e non possiamo pretendere di fare trading imparando ad utilizzare solamente qualche indicatore di mercato, questo lo lasciamo fare a quelli che hanno soldi da buttare e vogliono provare l’emozione di giocare in borsa. Noi invece vogliamo guadagnare in borsa!

Se vuoi qualche altra informazione sull’Indicatore RSI e l’Oscillatore Stocastico visita la nostra sezione dedicata agli indicatori di trading, troverai le spiegazioni dettagliate degli indicatori e le relative strategie operative.

Quello che devi fare adesso è collegare la tua piattaforma di trading Metatrader al tuo conto demo e provare ad applicare le conoscenze apprese in questo articolo e osserva come si muovono i prezzi quando entrano nelle zone di ipervenduto e ipercomprato.

Ti lascio con l’invito ad iscriverti al nostro sito per ricevere gli aggiornamenti, partecipare ai corsi di trading gratuiti e scaricare il Trading Starter Pack con tanto materiale da studiare, ebook, indicatori per Metatrader, piattaforme e molto altro ancora.

Se qualcosa non è chiara sulle zone di ipervenduto e ipercomprato scrivimi tra i commenti, ti risponderemo al più presto.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here