In questo articolo, vedremo quali sono le principali modalità di investimento che possiamo fare con le Criptovalute e il trading online è solamente uno di essi.

Esistono almeno 5 tipi di investimento, alcuni consigliati e altri assolutamente da evitare, che possiamo fare con le Criptovalute.

  1. Investimenti Holding
  2. Attività di Mining
  3. Lending
  4. Staking
  5. Trading online

A nostro avviso, il trading online è sicuramente la tipologia di investimento più vantaggiosa e meno onerosa, ma mi sembra corretto presentare anche le altre opportunità esistenti.

GLI INVESTIMENTI HOLDING

Fare holding significa investire acquistando una certa somma di denaro in Crytovaluta e conservarla al sicuro nei nostri Wallet in attesa che il prezzo aumenti. E’ una tipologia di investimento a lungo termine dove potremmo raccogliere i frutti dopo qualche anno dall’investimento. Il miglior modo di fare holding è quello di differenziare il nostro portafoglio per diminuire il rischio di perdita in caso di crollo del prezzo di una Crytovaluta.

Ma su quali Criptovalute conviene puntare?

Ovviamente non possiamo trascurare Bitcoin, Bitcoin Cash, Ethereum e le altre Criptovalute ad elevata capitalizzazione come LiteCoin, Ripple etc… ma personalmente terrei da parte anche spazio per le Altcoin nuove ed emergenti.

Infatti, l’esperienza Bitcoin insegna che alcune di queste valute potrebbero spiccare il volo e investire qualche euro in questo senso non sarà una cattiva idea.

Di seguito di indico come sono strutturati i miei investimenti da circa un anno a questa parte:

– Bitcoin: 45%

– Ethereum: 20%

– Bitcoin Cash: 15%

– Riple: 10%

– Altre Criptovalute emergenti: 5%

Praticamente ho investito in Holding un piccolo capitale che lascio crescere, a prescindere della mia attività di trading online.

ATTIVITA’ DI MINING

Il Mining è quel processo in cui grazie alla potenza di calcolo dei nostri computer possiamo “estrarre” nuove porzioni di Blockchain e guadagnare una parte dei Bitcoin estratti.

Meglio lasciare perdere il Mining, oggi abbiamo a disposizione nuove tipologie di investimento più remunerative e meno dispendiose.

Prima di passare oltre mi sembra doveroso accennare ai cosiddetti Pool Mining, cioè una comunità di utenti che mettono insieme le proprie potenze di calcolo per estrarre Bitcoin e allo stesso tempo dividere le spese.

Attenzione però perché non dividerete solamente le spese ma anche i guadagni, quindi a mio modesto parere il gioco non vale la candela.

LENDING

Iniziare un’attività di Lending significa diventare noi stessi una piccola banca gestita attraverso un sistema P2PL o “Peer-To-Peer-Lending. Questo sistema ci permette di diventare ‘intermediari’ prestando porzioni di Bitcoin ad altre persone a fronte di un interesse.

Il solo fatto di prestare i miei Bitcoin ad uno sconosciuto a me fa accapponare la pelle ma sembra che ci siano dei sistemi di Exchange che praticano il Lending con un discreto successo. Ovviamente la sicurezza del servizio è sempre affidato all’agenzia di scambio e a mio avviso il rischio di non vedere più indietro il nostro denaro è troppo alto a fronte del piccolo interesse che riceviamo.

STAKING

Vediamo adesso una forma di investimento abbastanza particolare che consiste nel mantenere bloccate le nostre valute in Wallet appositi che ci pagano una percentuale se non li tocchiamo per un determinato periodo di tempo. Molto simile quindi ai Conti Deposito bancari.

Sembra un buon modo di investire e a rischio zero se non fosse per il fatto che questo servizio viene generalmente offerto per Criptovalute emergenti ad altissimo rischio di fallimento, quindi per fare Staking dovremmo prima acquistare una certa quantità di un’Altcoin emergente e tenerla depositata in un Wallet a tempo indeterminato.

Certo che se avessimo fatto Staking sul Bitcoin nel 2010 oggi avremmo avuto il nostro bel guadagno ma non è detto che si riesca con tanto anticipo ad individuare una valuta che avrà lo stesso successo.

Inoltre le aziende che offrono questo servizio sono davvero poche e non hanno alle spalle uno storico tale da risultare assolutamente affidabili.

Ricorda che lasciare Criptovalute depositate significa affidare a terzi il nostro capitale con sempre il rischio di non vederlo mai più.

TRADING ONLINE

Veniamo adesso al metodo di investimento a mio avviso più sicuro e remunerativo tra quelli elencati e che ci permette sia di avere il pieno controllo sul nostro capitale virtuale.

Al giorno d’oggi il trading è alla portata di tutti e si può iniziare ad investire con somme anche molto basse quindi non sarà necessario acquistare importanti apparecchiature (come nel Mining) né disporre di elevati capitali per iniziare ad acquistare Critovaluta.

Il trading online è l’unica modalità di investimento che ti consente di guadagnare sia se il prezzo di una Critovaluta aumenta sia che esso diminuisca.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.